"Ti avverto, chiunque tu sia.
Oh, tu che desideri sondare gli Arcani della Natura,
se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi
non potrai trovarlo nemmeno fuori.
Se ignori le meraviglie della tua casa,
come pretendi di trovare altre meraviglie?
In te si trova occulto il Tesoro degli Dei.
Oh, uomo conosci te stesso e conoscerai l'Universo degli Dei." Oracolo di Delfi

Questo blog non vuole convincere nessuno, non contiene la verità assoluta...
é solo un punto di vista, una collina, dalla quale ammirare il panorama: la collina non fornisce nuovi occhi per guardare, ma solo un punto sopraelevato, diverso dal solito, dal quale guardare il panorama con i propri occhi!
Grazie a chiunque vorrà lasciare un commento!

giovedì 5 maggio 2011

Il filo sottile che non vedi

C'è un filo sottile che divide la consapevolezza dalla inconsapevolezza...


C'è un filo sottile che divide l'azione dalla non-azione...


C'è un filo sottile che divide ciò che siamo da ciò che crediamo di essere

E' un filo sottile, ma non per questo è facile da spezzare,


E' un filo sottile e per questo è difficile da vedere

E' difficile per ognuno di noi vedere al di là della nostra inconsapevolezza, è difficile percepire la possibilità che esista qualcos'altro oltre a quello che conosciamo.

E' difficile vedere quando è giunto il momento di agire, di smettere di essere succubi.

E' difficile vedere quello che siamo al di là di quello che crediamo di essere.

E' un filo sottile, è difficile da vedere e anche quando ci sembra di averlo visto, di controllarlo egli ci sfugge, e così crediamo di essere consapevoli, crediamo di star agendo, crediamo di sapere cosa siamo e questo ci limita, questo fà si che perdiamo di vista quel filo sottile e ci convinciamo di essere arrivati, di aver già fatto tutto quello che era possibile...


Ma il filo sottile è ancora lì, e ancora divide la consapevolezza dalla inconsapevolezza, l'agire dal non-agire, il conoscere cosa siamo dal non conoscerlo.

Non ho mai incontrato in vita mia un uomo o donna che abbia spezzato questo filo sottile: incontro continuamente però uomini e donne che non lo vedono, uomini e donne che sono convinti di non poter fare niente di più di quello che fanno, uomini e donne che vivono vite piene di limitazioni e paure convinti che non vi sia altra possibilità, convinti di conoscere tutto quello che serve, pieni di una verità limitata che è divisa con un filo sottile dalla vera verità...

Nel mondo succedono ogni giorno centinaia di fatti incredibili, soprannaturali, meravigliosi, certo nessuno ce lo dice, la tv non ne parla e quindi abbiamo la percezione che non succedano, perchè abbiamo una visione limitata che è divisa con un filo sottile da una visione globale.
Nel mondo succedono ogni giorno anche centinaia di fatti brutti , ma questo lo sappiamo, ne siamo convinti la tv ce lo ricorda in ogni momento anche se spesso omette di dire le cose brutte che fanno coloro che la tv descrive come buoni: buono e cattivo sono divisi da un filo sottile, difficile individuare l'uno e l'altro.

Un solo filo sottile ha il potere di limitare la nostra vita ogni giorno, ha il potere di infonderci delle convinzioni che se viste da una prospettiva più ampia risulterebbero stupide, ha il potere di condizionare la nostra vita e renderla mediocre, ha il potere di renderci dei burattini nelle mani di chi può spostare questo filo sottile e farci quindi percepire solo quello che vuole.

Un solo filo sottile che è difficile da spezzare perchè è difficile da vedere, che è difficile da vedere perchè crediamo che non esista...


Quel filo sottile si trova in una posiziona diversa per ognuno di noi, ma per ognuno di noi delinea i limiti oltre i quali crediamo di non poter andare, oltre i quali crediamo non si possa andare, oltre i quali crediamo sia inutile pensare di andare, oltre i quali crediamo non ci sia nulla da aggiungere a quello che già sappiamo, oltre i quali crediamo vogliano andare solo i bambini o chi non è ancora cresciuto e vuole cercare ciò che impossibile e inutile...

Quel filo non può fermarci, è ora di renderci conto della sua esistenza, è ora di renderci conto che potremo dirci arrivati solo quando quel filo si spezzerà, prima di allora ci sarà sempre spazio per migliorare, scoprire, togliere limiti alla nostra vita... E credo che quando quel filo si spezzerà lo sapremo con certezza perchè saremo di nuovo noi stessi nel vero senso della parola pienamente consapevoli di ogni cosa che ci circonda, pienamente consapevoli della nostra vera essenza, pienamente pronti per un'altra partita a questo gioco fantastico che normalmente chiamiamo realtà!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...