"Ti avverto, chiunque tu sia.
Oh, tu che desideri sondare gli Arcani della Natura,
se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi
non potrai trovarlo nemmeno fuori.
Se ignori le meraviglie della tua casa,
come pretendi di trovare altre meraviglie?
In te si trova occulto il Tesoro degli Dei.
Oh, uomo conosci te stesso e conoscerai l'Universo degli Dei." Oracolo di Delfi

Questo blog non vuole convincere nessuno, non contiene la verità assoluta...
é solo un punto di vista, una collina, dalla quale ammirare il panorama: la collina non fornisce nuovi occhi per guardare, ma solo un punto sopraelevato, diverso dal solito, dal quale guardare il panorama con i propri occhi!
Grazie a chiunque vorrà lasciare un commento!

domenica 27 febbraio 2011

Yara, un epilogo incredibile!

1 commenti
Yara è stata trovata morta... Ebbene sì, anche non volendo verremo tutti a sapere questa notizia...

E' un qualcosa di incredibile!

Perchè?
Per le modalità? NO
Per la crudeltà? NO
Per le poche o troppe informazioni? NO
Per l'esistenza di persone così cattive? NO
...

E' incredibile perchè tra tanti casi di minori scomparsi ancora una volta ne è stato scelto uno con un epilogo drammatico, ne avevamo già parlato per il caso Sarah Scazzi , sottolineando in quel post come secondo le statistiche fosse veramente difficile individuare un caso con epilogo drammatico nel mucchio di casi con invece un epilogo felice o comunque non così drammatico...

sabato 12 febbraio 2011

Non arrendersi mai...

0 commenti
Voglio condividere con voi una storiella che ho appenna letto:


"Due topolini caddero in una brocca di latte. Ritrovandosi intrappolati, si misero a nuotare freneticamente per non andare a fondo. Dopo un bel pò, uno dei due perse ogni speranza e abbandonò la lotta. Smise di nuotare e annegò. L'altro, estenuato, decise di resistere fino al limite delle forze. Nuotò e nuotò senza posa. Di colpo, il latte, agitato a quel modo, si trasformò in burro, e così il topolino, puntando le zampe, riuscì ad arrampicarsi oltre l'orlo della brocca e fuggì."

Questa bella storiella ci insegna che anche quando tutto sembra perduto, quando sembra non ci siano più speranze, non bisogna arrendersi e disperarsi ma rimanere saldi: la soluzione esiste!

A questo proposito c'è un'altra storiella interessante...

"Una città, perfettamente fortificata, da vari mesi era stretta d'assedio. Tutte le riserve di cibo erano esaurite. Non rimaneva altro che un vitello da suddividere fra trecento o quattrocento persone. Allo stremo delle forze e ormai senza speranze, gli abitanti della città andarono dalla castellana per implorarla di accettare la resa. Ma lei si rifiutò. Ordinò che anche l'ultimo vitello fosse ucciso e poi gettato oltre le mura, tra le file dei nemici.
Vedendosi arrivare addosso la bestia , questi ultimi si dissero:"E' inutile prolungare oltre questo assedio. Se buttano via un vitello tanto facilmente, devono avere provviste almeno per un anno!"

Queste storielle hanno il potere di farci riflettere... Ognuno le applichi come meglio crede alla propria situazione, al proprio finale di partita!

Le due storielle sono state tratte dal libro "la risposta è la domanda" di Alejandro Jodorowsky
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...