"Ti avverto, chiunque tu sia.
Oh, tu che desideri sondare gli Arcani della Natura,
se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi
non potrai trovarlo nemmeno fuori.
Se ignori le meraviglie della tua casa,
come pretendi di trovare altre meraviglie?
In te si trova occulto il Tesoro degli Dei.
Oh, uomo conosci te stesso e conoscerai l'Universo degli Dei." Oracolo di Delfi

Questo blog non vuole convincere nessuno, non contiene la verità assoluta...
é solo un punto di vista, una collina, dalla quale ammirare il panorama: la collina non fornisce nuovi occhi per guardare, ma solo un punto sopraelevato, diverso dal solito, dal quale guardare il panorama con i propri occhi!
Grazie a chiunque vorrà lasciare un commento!

martedì 17 maggio 2011

Farsi la barba o uccidere... Che differenza c'è?

Vi racconto qui due brevi storie:

  • Giovanni, Italiano di 43 anni ha un mutuo da pagare. Giovanni non ha un lavoro, non sà come fare a tirare avanti. Un giorno decide di rapinare una gioielleria, entra, uccide a sangue freddo i due proprietari e ruba tutto quello che può. Ora Giovanni potrà pagare il suo mutuo per almeno un anno...

  • Marco, Italiano di 42 anni ha un mutuo da pagare. Marco è un operaio di una grossa ditta del nord Italia che lavora per Finmeccanica, si alza ogni giorno alle 7 di mattina e lavora 10 ore per poter pagare il suo mutuo. Costruisce mitragliatrici per elicotteri. Marco è sicuro di riuscire a pagare il suo mutuo se non perderà il suo lavoro...

Apparentemente Marco e Giovanni sono due persone molto diverse: uno uccide altri esseri umani per migliorare la sua condizione l'altro no: Marco è un lavoratore, Marco è una persona rispettata, Giovanni invece è braccato e appena lo scopriranno verrà rinchiuso e tutti lo denigreranno, tutti lo chiameranno assassino.

Ma Marco e Giovanni hanno molte più cose in comune di quanto la nostra società ci abbia insegnato a vedere...
Marco ogni giorno costruisce pezzi che serviranno per uccidere altri esseri umani: certo Marco non ha mai ucciso nessuno... Ma ha collaborato alla uccisione di molte persone.

Eppure Marco è considerato una brava persona, è stimato perchè lavora per pagarsi il mutuo al contrario di Giovanni che ha cercato la via più facile...

Per tutti Marco non stà facendo niente di male: d'altra parte se non li costruisse lui quei pezzi li costruirebbe qualcun altro... E poi bisogna lavorare e oggi è difficile trovare un lavoro... Meglio tenersi stretti quello che si ha: certo non è la cosa più bella del mondo costruire armi, ma Marco deve pagare il mutuo, fà bene a lavorare!

Se Marco smettesse di lavorare in quel posto si ritroverebbe con dei grossi problemi da risolvere, la via più facile è quella di tenersi stretto il posto...


Lo psicopatico fà ciò che porta più beneficio a se stesso senza valutare se sia bene o male, senza nessun filtro: lo psicopatico non ha problemi a uccidere un'altro essere umano se questo gli può dare un vantaggio...

Marco non è considerato da nessuno uno psicopatico ma in realtà egli non si fà nessun problema a collaborare allo sterminio di molti altri esseri umani pur di avere un vantaggio, pur di poter pagare il suo mutuo...
Ma Marco non è un caso isolato, ognuna delle persone che approvano Marco, che lo stimano sono sulla stessa barca, barca costruita dal sistema che desidera avere sempre armamenti nuovi e ben funzionanti per raggiungere i suoi scopi... Scopi tra l'altro che non porteranno nessun beneficio a Marco e a chiunque la pensi come lui (il 99% della popolazione).

La società approva coloro che seguono le regole, coloro che lavorano, non è importante il tipo di lavoro, l'importante è lavorare per essere considerati delle brave persone che pagano il loro mutuo in modo onesto...

Il problema di fondo è che non riusciamo a percepire le cose lontane, non percepiamo la causa - effetto.
Riusciamo a percepire il male quando è diretto: Giovanni entra in gioielleria uccide due persone e esce con i soldi.
Ma non ci riusciamo quando è indiretto: Marco entra in fabbrica, costruisce una mitragliatrice, la mitragliatrice viene montata su un elicottero che decolla, sorvola un paese povero e uccide quattro bambini, Marco esce dalla fabbrica con i soldi.

In quest'ultimo caso Marco non ha visto morire le sue vittime e quindi non appaiono per lui e per coloro che lo circondano un problema, il problema che vede è il mutuo...
Marco è una persona buona e nella maggioranza dei casi non si rende nemmeno conto di quello che stà facendo tanto siamo stati condizionati a pensare che sia giusto comportarsi così, addirittura quando qualcuno glielo farà notare Marco potrebbe reagire in malomodo evidenziano che lui deve pagare il mutuo, che non ha altra possibilità... Credo che se ogni volta che quella mitragliatrice uccide un essere umano venisse portato il corpo davanti casa di Marco con un biglietto: "Grazie per il tuo lavoro", credo che allora Marco si sveglierebbe, non si sentirebbe molto diverso da Giovanni, probabilmente abbandonerebbe il lavoro: perchè il suo mutuo non può essere più importante di una vita umana, magari si ritroverebbe a vivere sotto a un ponte, ma vedrebbe un poco più in là e sarebbe un pò meno marionetta...

Ghandi diceva: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo"   Se nessuno costruisse più armi queste non esisterebbero più...

Ogni giorno facciamo cose che rasentano la psicopatia e nemmeno ce ne accorgiamo, anzi difendiamo il nostro comportamento in tutti i modi, portando scuse che non reggono...
Ogni giorno ci fanno credere che non possiamo fare niente, che le cose andranno sempre così... Ma se smettiamo di credere questo possiamo iniziare a svegliarci e a vedere quello che possiamo fare.

Possiamo iniziare ad aprire gli occhi e vedere la causa effetto, quella indiretta, quella che non vediamo quando mangiamo un tubetto di pringles: al momento abbiamo soddisfatto il nostro bisogno di riempire lo stomaco, di appagare le nostre papille gustative, ma non riusciamo a vedere che quello che abbiamo ingerito ha già iniziato a lavorare contro di noi per portarci qualcosa di male nel futuro...

Vi ricordate quella canzone di Vasco Rossi che diceva "Farsi la barba o uccidere che differenza c'è..." è una frase  che racchiude benissimo tutto questo post... In realtà non vedo molta differenza tra mangiare una pringles, costruire mitragliatrici e uccidere: in tutti tre i casi stiamo legittimando il potere che ci controlla, gli stiamo fornendo ulteriore potere...

Tutti questi ragionamenti potranno essere letti da molti come vani pensieri filosofici e questo ancora una volta evidenzierà il buon lavoro eseguito da parte del sistema in termini di controllo delle menti delle persone.

BASTA, è ora di dire basta, non ultimerò questo post incoraggiando ancora una volta a oltrepassare i limiti che crediamo di avere...
Prima di fare questo bisogna svegliarsi, bisogna rendersi conto della situazione. E' ora che ti guardi allo specchio e inizi a pensarci seriamente, è ora di smettere di fare delle inutili discussioni piene di ipocrisia dove si dice di essere contro alla guerra, è ora di smettere di fare i sapientoni pieni di cinismo, è ora di accorgersi che più credi di essere furbo e più sei stato inculato! No, non sarò dolce questa volta, è ora di darsi una svegliata, di scendere dal pero, di smettere di fare il figo perchè non ti sei fatto fregare da questo o da quello mentre non ti accorgi che ti stanno inculando ogni giorno, che sei una marionetta, uno schiavo così ben addomesticato che quando leggi queste righe  pensi: "sono tutte stronzate". Lo sò che ogni tanto qualche pensiero ti viene, lo sò che ogni tanto vedi che c'è qualcosa di sbagliato: dillo! Non avere paura, non sei pazzo, tutti vedono che c'è qualcosa di sbagliato, molti si autocensurano per paura di essere derisi: ma tu, sì proprio tu puoi cambiare il mondo! puoi cambiare il mondo iniziando a esprimere i tuoi dubbi senza paura.
Basta cavolate, sei un uomo o sei un animale? Sei un uomo o sei uno psicopatico?

Ti stanno prendendo per il culo ogni giorno e tu li difendi, tu deridi chi te lo fà notare, credendo che sia un pazzo. Tu sei una pedina, ogni tua mossa è programmata e gestita, nemmeno di accorgi di essere parte di questo gioco perverso...
Ma se le pedine smettono di muoversi il gioco si ferma...

Lo dico a me per primo, lo dico a te, lo dico a tutti: SVEGLIA! 

9 commenti:

*Dioniso*777* ha detto...

Grande! Lo dico, e lo faccio da anni, è dura a volte ma non cedo...BASTA! Mi sono stufato di prenderla nel culo quando avevo 30 anni. Se tutti si comportassero come me non esisterebbe nulla. E sarebbe un male? Spero un giorno di riuscire a staccarmi al 100% da questo sistema marcio, per ora devo ancora mangiare...poi il tabacco, poi internet. Per me non esiste altro, ma vorrei ritirarmi in collina e vivere di quello che la terra offre e basta. Ma i 5\6 degli uomini sono LOBOTOMIZZATI, li avvelenano day by day, schiavizzati, tifosi, consumatori compulsivi, ipnotizzati dalla Tv e via verso la felicità. Una manica di imbecilli mi circondano. Voglio dedicarti una frase del grandissimo Arthur Schopenhauer:" per esperienza personale su quello che ci si può aspettare dagli uomini in generale, e che cioè i cinque sesti di loro, dal punto di vista intellettuale e morale, sono tali che chi non è costretto dalle circostanze a entrare in rapporto con loro, farà bene a evitarli sin da principio, e per quanto è possibile a restar fuori da ogni contatto con loro."

Amos B ha detto...

Questo è il mondo che ci circonda... Questo è il mondo che ci è stato costruito intorno: tocca a noi cambiarlo!

Grazie *Dioniso*777* per l'intervento

*Dioniso*777* ha detto...

Certo, lo hanno lasciato in eredità a noi delle generazioni di "INETTI", ma forse noi al loro posto avremo fatto lo stesso? Sai, la fame, la guerra e poi il boom economico...è stato tutto calcolato. Oggi a noi che rimane da fare? Unico modo che penso logico è non partecipare ad un gioco idiota e con nessun tornaconto a livello personale, anzi!
Tu, dove vivi? Non ti piacerebbe una vita in collina? Di case abbandonate ne trovi, basta solo partire.

Amos B ha detto...

Sono della provincia di Modena e guarda caso sto giusto giusto finendo di aggiustare una una casa sperduta tra le colline con tanto di terra annessa :)

maury ha detto...

Quoto al 100% quanto detto da Amos e da Dionisio ... spero che la "massa" inizi ad aprire gli occhi e a pensare con la propria testa anche se ho qualche dubbio .... purtroppo !!!

Dave ha detto...

siamo uomini o caporali!? eheh, a proposito di naja, un aneddoto che immagino non fregherà a nessuno. nel lontano '93 potevo diventare caporale pure io se solo avessi fatto domanda, perchè ne avevo la possibilità (ovviamente me ne son guardato bene dal farlo :) il motivo per cui lo si fa è quasi solo economico e ciò rimanda all'argomento del post: chi ha posti di supervisione in questo sistema, in cambio di gratifiche economiche, non guarda in faccia a nessuno. Questo siamo diventati: una continua lotta tra schiavi per le briciole dei potenti (e sarà sempre peggio se proseguiremo lungo questa china...)

Amos B ha detto...

@ Maury

La massa è tutta intorno a noi, se agiamo nel modo giusto sempre più persone apriranno gli occhi!

@ Dave

Hai proprio ragione, è ora di smettere di farsi la guerra tra schiavi per le briciole dei padroni... Possiamo avere molto di più senza fare nessuna guerra...

maury ha detto...

Amos lo vedo che la "massa" è tutta attorno a noi, ma vedo anche come mi guardano quando faccio notare qualche piccola discrepanza nel "sistema" ...
e quando vieni preso per "complottista" o similare è oltremodo difficile far capire concetti che non si vogliono sentire.
La TV è più semplice l'ascolti "passivamente" e quello che ti dice diventa vero :-)
Viviamo in una parodia della realtà :-)

"Matrix docet"

Namastè :-)

Amos B ha detto...

Hai completamente ragione Maury, appena si inizia a parlare di qualcosa di cui la televisione non parla o peggio si inizia a dire che quello che dice la televisione non è vero si diventa delle persone strane, con dei grilli per la testa... Il post "perchè le mangi" evidenzia bene questo problema: se non parli delle solite cavolate vieni subito etichettato come strano, non normale e se possibile tagliato fuori.

Ma la soluzione esiste... E noi la troveremo! :-)

Buona giornata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...