"Ti avverto, chiunque tu sia.
Oh, tu che desideri sondare gli Arcani della Natura,
se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi
non potrai trovarlo nemmeno fuori.
Se ignori le meraviglie della tua casa,
come pretendi di trovare altre meraviglie?
In te si trova occulto il Tesoro degli Dei.
Oh, uomo conosci te stesso e conoscerai l'Universo degli Dei." Oracolo di Delfi

Questo blog non vuole convincere nessuno, non contiene la verità assoluta...
é solo un punto di vista, una collina, dalla quale ammirare il panorama: la collina non fornisce nuovi occhi per guardare, ma solo un punto sopraelevato, diverso dal solito, dal quale guardare il panorama con i propri occhi!
Grazie a chiunque vorrà lasciare un commento!

lunedì 4 gennaio 2010

La metafora del pianeta Cerelia



La storia del pianeta Cerelia vuole essere una metafora, una parabola moderna per descrivere la nostra realtà, la situazione attuale dell’umanità…

Il pianeta Cerelia è il nostro mondo, la nostra realtà. Il clima di questo pianeta rappresenta quello che noi crediamo di essere e quello che siamo veramente clima freddo e clima caldo..

Quel qualcosa che lavora contro gli abitanti di Cerelia lo si può identificare nel sistema (scopri cosa è il sistema)


I Movimenti per la Protezione dal Freddo sono le religioni e i vari movimenti spirituali o semispirituali che in qualche modo possono anche aiutarci a vivere meglio nella realtà che percepiamo senza però invero togliere il velo che copre la vera verità..

Giorgio è un ragazzo o una ragazza, un uomo o una donna qualsiasi che ad un certo punto della sua vita inizia a dare ascolto a quella vocina dentro di se (in realtà sempre più repressa.) che nota che c’è qualcosa che non va, inizia a farsi delle domande e a cercare dentro di sé la verità..

Gli accessori che Giorgio si costruisce sono i pensieri che una persona come Giorgio può fare sul mondo, sulla realtà, pensieri che servono ad eliminare sempre più pregiudizi e a vedere che la realtà può essere ben diversa da come appare..

Utilizzare gli accessori che Giorgio si è costruito significa mettere in pratica i pensieri, le idee che si sono formate, questo però risulta difficile perché comunque Giorgio sente ancora il freddo cioè ancora vive in una realtà coperta da un velo anche se riesce a vedere al di là di questo velo...

Le idee i pensieri che può formulare un Giorgio non sono spiegabili a parole, sono cose che si sentono e Giorgio capisce alla fine della storia che è comunque giusto parlarne, anche se la gente non capirà bene o equivocherà, l’importante è trasmettere qualcosa che possa in qualche modo far pensare al di là del velo, liberando la mente da masse di pregiudizi e condizionamenti o perlomeno facendo prendere atto dell’esistenza di queste masse di pregiudizi e condizionamenti a cui tutti siamo sottoposti…
In questo modo la realtà a cui siamo abituati perderà potere, il velo si assottiglierà e tutti vedremo e sarà qualcosa di nuovo, indescrivibile, al di là dell’immaginazione perché sarà un qualcosa di mai provato, inimmaginabile!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...