"Ti avverto, chiunque tu sia.
Oh, tu che desideri sondare gli Arcani della Natura,
se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi
non potrai trovarlo nemmeno fuori.
Se ignori le meraviglie della tua casa,
come pretendi di trovare altre meraviglie?
In te si trova occulto il Tesoro degli Dei.
Oh, uomo conosci te stesso e conoscerai l'Universo degli Dei." Oracolo di Delfi

Questo blog non vuole convincere nessuno, non contiene la verità assoluta...
é solo un punto di vista, una collina, dalla quale ammirare il panorama: la collina non fornisce nuovi occhi per guardare, ma solo un punto sopraelevato, diverso dal solito, dal quale guardare il panorama con i propri occhi!
Grazie a chiunque vorrà lasciare un commento!

venerdì 3 dicembre 2010

Wikileaks, la più grande rivelazione...

In questo giorni tutti parlano di wikileaks, dei segreti dei governi sbattuti sulla pubblica piazza, il curatore del sito viene ricercato in tutta Europa, addirittura è stato accusato di stupro, si arriva a definire l'operato di wikileaks "l'11 settembre informatico"...

Possiamo vedere la cosa in diversi modi
  1. possiamo partecipare emotivamente alla situazione, rimanendo incollati al televisore per sapere se e come questo individuo pericoloso è stato catturato, ponendo tutta la nostra fiducia nelle istituzioni, credendo veramente che tale personaggio sia un pericolo per la stabilità mondiale; un terrorista informatico da fermare in tutti i modi possibili...
  2. Possiamo elogiare wikileaks, contenti che ci sia finalmente qualcuno che dice la verità, una fonte autorevole che mette a nudo i segreti dei governi, perchè in fondo lo sappiamo che le istituzioni non sono poi così pulite come vorrebbero farci credere. quindi speriamo che non lo fermino, speriamo che Assange possa ancora mettere online altro materiale...
  3. Possiamo vedere tutta la situazione come un'ennesima presa per i fondelli organizzata nei minimi dettagli. 
Mi spiego:

nel caso 1 rappresentiamo delle persone che comunque non si pongono dubbi su quanto sentono dalla televisione e quindi siamo persone già molto ben controllate, non sovversive, totalmente docili... Nel caso 2 invece rappresentiamo delle persone che qualche dubbio ce lo hanno e a differenza del caso 1 appoggiamo Assange, in quanto siamo convinti che ci siano troppe cose che ci vengono tenute all'oscuro... Ma attenzione, in entrambi i casi siamo comunque controllati dalla televisione, dai media: parliamo di complotti, di segreti nel momento in cui la televisone ci dice di parlarne...
Internet è pieno di siti di denuncia, siti in cui si rivelano segreti scomodi, siti in cui si guarda al di là del fumo creato dai media, dal sistema: ma nessuna televisione, nessun media ha mai dato risalto a questi siti, nessuno parla degli argomenti trattati in questi siti, e la maggioranza delle persone che ora appoggiano wikileaks danno valore a ciò che è scritto in quel sito in quanto se ne è parlato in televisione, se ne sono occupati gli stati: quindi per forza deve essere qualcosa di scomodo, di reale... Non è detto sia così...

Penso che ogni avvenimento debba essere valutato dal punto di vista più globale possibile: 
Wikileaks è per me un modo raffinato, intelligente di fermare tutte quelle persone che hanno sete di verità, di libertà, dandogli in pasto informazioni dichiarate ufficialmente scomode, pericolose, segrete ma in realtà ben controllate, ben misurate in modo che chi ne viene a contatto possa credere di conoscere finalmente la verità, mentre in realtà ancora una volta conosce ciò che i vertici del controllo, i vertici del sistema vogliono che conosca...

Di più, wikileaks può trasformarsi in un futuro pretesto per limitare il più possibile il libero scambio di informazioni in rete, attraverso ancora una volta l'ormai famosa procedura del PROBLEMA - REAZIONE - SOLUZIONE: wikileaks rivela determinate informazioni top secret ( in realtà ben calcolate e misurate..), a causa di tali informazioni succede una qualche tragedia ( umana o economica o politica) tale per cui il popolo chiede una soluzione, chiede che certe cose non succedano più, ed ecco che viene subito concessa la soluzione, limitare il libero scambio di informazioni in rete...

Assange viene oggi disegnato come l'uomo antisistema, come colui che mina le basi degli stati, come colui che conosce veramente verità scomode e non ha problemi a rivelarle... questo fa sì che qualunque cosa dica Assange venga presa da una buona maggioranza di persone come un qualcosa di sicuramente vero (in quanto in effetti gli stati e le banche sembrano star usando tutti i loro mezzi per tappargli la bocca...). Non vi sembra una gran buona arma per screditare determinate idee, per screditare chi magari porta delle informazioni veramente pericolose?

Perchè non eliminare tutti quelli che parlano male del sistema, che portano informazioni scomode?
Semplice perchè eliminandoli si darebbe valore alle loro informazioni che verrebbero poi subito ridondate da altre persone che sarebbero da eliminare a loro volta, entrando così in un turbine che potrebbe portare troppa gente a svegliarsi, che pottrebbe svelare troppe carte...
Molto meglio far finta di nulla, screditare di tanto in tanto chi porta queste informazioni gettandolo nel ridicolo e nulla più, in modo da non aggiungere valore alla informazioni che egli diffonde. lasciando così grossi dubbi sulla loro veridicità...
Nel caso poi che queste informazioni inizino a diventare un pò troppo popolari, meglio creare un personaggio che possa avere la fiducia della gente che porti "la verità", la verità che noi vogliamo venga diffusa, certo, qualcosa di importante dovremo diffonderlo, dovremo farci un pochino male, ma in questo modo i segreti veri, quelli veramente importanti saranno di nuovo al sicuro , in quanto la gente crederà che oramai i nostri segreti siano stati svelati nonostante i nostri sforzi per opporci a tali rivelazioni: oramai tutti crederanno di sapere e così potremo continuare a controllarli, a gestire l'illusione...


Ma ci rendiamo conto? Ancora una volta viene confermato che se una cosa la vediamo in televisione, al telegiornale, allora essa ha molto più valore che se la avessimo letta su di un libro o su internet...
C'è di che pensare...
Ricordiamoci:
IN TELEVISIONE CI VIENE DETTO CIò CHE DOBBIAMO SENTIRE, I SEGRETI VERI NON VENGONO SBANDIERATI IN TELEVISONE!
SMETTIAMOLA DI FARE, PENSARE CIò CHE LA TELEVISIONE CI DICE,
SMETTIAMO DI AVERE COME ARGOMENTI PRINCIPALI NEI NOSTRI DISCORSI GLI ARGOMENTI TRATTATI AL MOMENTO DAI MEDIA

Oggi cè wikileaks e tutti parlano di segreti, di cose scomode, domani c'è Berlusconi che và in piscina con 7 donne e tutti  parlano di puttane, poi c'è uno stupro e tutti parlano del problema della violenza sulle donne, poi c'è qualcuno che richiede un'eutanasia e tutti parlano di questo problema... SVEGLIA! Determinati problemi rimangono tali anche quando la televisione non ne parla! Ogni giorno muiono migliaia di bambini per fame... Ma se la televisione non ne parla allora non ne parliamo neanche noi... E' importante solo se se ne parla in televisione...

E' tempo di aprire gli occhi, il sistema utilizza metodi subdoli e sottili per mantenerci nell'ignoranza e convincerci ogni giorno di più che sappiamo tutto quello che c'è da sapere... Ma il paraocchi che ci è stato fornito può essere tolto, iniziamo con il renderci conto di averlo!

Qui puoi leggere la seconda parte scritta dall'Hacker L.L.

7 commenti:

denis ha detto...

OK. Ho capito. Sei rimasto deluso dalle "rivelazioni" uscite fin' ora. Ricordati che sono usciti circa 850 cable dei 250000. Ce tempo per manifestare la delusione o la rabbia per quello che è uscito fin ora. Certo, si puo discutere sul modo in cui viene data la precedenza a questo riespetto a quell' altro leak. Ma penso che ancora non si hanno elementi sufucienti per fare un analisi giusta anche su questo. Gli effetti sono dei leaks sono ancora tropo blandi.

Anonimo ha detto...

certo, hai ragione, ma aspettiamo ancora un pochino...

James Ford ha detto...

capisco poco ma è oiù che altro perchè parlo italiano da sciffo! Adesso vado avanti a leggere altri post. bravo bollo... continua il buon lavoro a farci aprire gli occhi! - James

Amos B ha detto...

@denis No, non sono rimasto deluso dalle rivelazioni, quanto ho scritto è ciò che penso in questo momento...
Già da tempo mi interesso meno dei "dati" in cerca della "soluzione"... Non vedo in wikileaks una soluzione, ma solo un'altro problema!

@anonimo Forse ho ragione forse no, come ripeto spesso io non voglio convincere nessuno, fornisco solo un punto di vista dal quale valutare la situazione...

@James Ford Grazie amico :)

Lorenzo Lucchetti ha detto...

Ciao Amos B,
È la prima volta che capito, ti faccio i miei complimenti.
“È la capacità di sovvertire gli schemi interiori di ‘sentire’ e di giudizio” il vero elemento che caratterizza una notizia come “controinformazione”.
Purtroppo nella “grande controinformazione” si traducono articoli dall’estero, o si pubblicano solo quelli più “In” che comunicano al lettore “furibondo e caldo” la sparata del momento, e si cavalca la notizia con le stesse tecniche dei media di regime: “fai bollire il sangue alla massa”.
Questa non è controinformazione.
Non c’è alcuna VERA differenza rispetto all’informazione ufficiale, perché al di là delle balle rivoluzionarie da facciata, gli schemi che la muovono sono i medesimi dei media. (Mea culpa… del resto)
La maggior parte della controinformazione (fatto che di per sé non certo deplorevole) punta sulla notizia "calda", il problema è che si sa, purtroppo, il lettore è stato manipolato a credere che la notizia "calda" sia la cronaca.
Soluzioni? Varare un cambiamento interiore in ogni singolo individuo, e quindi utilizzare in modo cosciente la controinformazione.
Ci vorrebbero vari blog, veramente liberi, che si collegassero per questo, creando una RETE di vera “capacità di sovvertire gli schemi interiori di ‘sentire’ e di giudizio”, ovviamente ancora in totale indipendenza.
Lorenzo Lucchetti
http://4sfumaturedellarealta.blogspot.com/
Posso ripubblicare questo articolo nel mio blog inserendovi il link?

Amos B ha detto...

Ciao Lorenzo, mi fa molto piacere la tua visita, ho visitato il tuo blog e vedo che condividiamo parecchie idee...
Pubblica pure liberamente qualsiasi articolo del mio blog nel tuo...
Leggerò quanto prima anche il tuo ebook che a prima vista sembra essere molto interessante

A presto

L'Hacker - L.L. ha detto...

Grazie DAVVERO, Amos,
In effetti mi ha colpito molto il tuo modo di trattare la questione Wikileaks, per questo sono assai curioso di leggere gli altri tuoi articoli e post. Sono davvero felice di potervi attingere.
A presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...