"Ti avverto, chiunque tu sia.
Oh, tu che desideri sondare gli Arcani della Natura,
se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi
non potrai trovarlo nemmeno fuori.
Se ignori le meraviglie della tua casa,
come pretendi di trovare altre meraviglie?
In te si trova occulto il Tesoro degli Dei.
Oh, uomo conosci te stesso e conoscerai l'Universo degli Dei." Oracolo di Delfi

Questo blog non vuole convincere nessuno, non contiene la verità assoluta...
é solo un punto di vista, una collina, dalla quale ammirare il panorama: la collina non fornisce nuovi occhi per guardare, ma solo un punto sopraelevato, diverso dal solito, dal quale guardare il panorama con i propri occhi!
Grazie a chiunque vorrà lasciare un commento!

lunedì 29 novembre 2010

Perchè?

Come è difficile guardarsi intorno, come è difficile togliersi i paraocchi...

Perchè ogni giorno continuiamo a vivere come se certe cose non esistessero?

Perchè continuiamo a sentire o a leggere determinate cose su ciò che ci circonda rimanendo comunque sempre impassibili?

Perchè accettiamo tante cose ingiuste senza nemmeno porci delle domande?

Perchè ci rifugiamo nelle classiche parole "ma tanto il mondo è sempre stato così..."?

Perchè non vogliamo aprire i nostri occhi?

Perchè continuiamo a considerare normale quello che di normale non ha nulla?

Perchè continuiamo a sperare che qualcuno faccia finire la crisi?

Perchè ci uniformiamo ogni giorno a quello che si deve fare, pensare, dire?

Perchè screditiamo chi vuole dire basta?

Perchè continuiamo ad abbracciare solo un punto di vista, il solito punto di vista, il punto di vista che ci è stato impiantato?

Perchè non iniziamo a reagire?

Perchè non la smettiamo di scegliere la strada comoda?

Perchè non iniziamo a prendere un pò di iniziativa?

Perchè non iniziamo a rialzare la testa?

Perchè leggendo questa lista di domande ci viene da chiederci "beh, e cosa dovrei fare poi io?"?

Perchè aspettiamo sempre e comunque un leader che ci manipoli trascinandoci dietro di se?


Perrchè non siamo mai uniti tra di noi?

Perchè diciamo di essere "naturali", contro le medicine, e non appena abbiamo un raffredore corriamo subito in farmacia?

Perchè nonostante la mole di informazioni che si possono racimolare sulla medicina, sulle multinazionali farmaceutiche, sul business della salute, in fondo continuiamo a credere ciecamente a ciò che dicono i medici?

Perchè continuiamo a credere al telegiornale?

Perchè diciamo "io la televisione non la guardo" e poi comunque conosciamo tutti i programmi che vanno in onda?

Perchè diciamo "è vero al telegiornale dicono solo fesserie" e poi ci mettiamo a parlare di Berlusconi o di Afghanistan basandoci sui dati che ci sono stati forniti dai telegiornali?

Perchè siamo tutti convinti che la corruzione sia ovunque, che tutti coloro che comandano abbiano doppi fini e perseguano solo i propri scopi e poi continuiamo a rivolgerci a loro per avere delle soluzioni ai nostri problemi?

Perchè pur sapendo benissimo che chi ha i soldi può fare il bello e il cattivo tempo continuiamo a credere a sondaggi, ricerche, studi condotti grazie a finanziamenti derivanti da multinazionali?

Perchè in fondo continuiamo a credere sempre di più alla versione ufficiale anche se sappiamo che ha poche possibilità di essere la verità?

Perchè non iniziamo a scrollarci di dosso questo torpore e non iniziamo ad usare la nostra testa?

Perchè quando si parla di messaggi subliminali che possono essere potenzialmente presenti ovunque si riduce sempre l'argomento ad una pura curiosità?

Perchè non vogliamo renderci conto che se i messaggi subliminali esistono allora è possibile che noi stiama pensando qualcosa che altri vogliono che noi pensiamo?

Perchè non vogliamo accorgerci che la situazione è molto più oscura di quello che sembra?

Perchè davanti a tante informazioni che ci dicono che praticamente in ogni cosa che ci circonda, in un sacco di cose, azioni quotidiane è presente qualcosa che non và, perchè davanti a tutto ciò invece di alzare le antenne, svegliarsi, vogliamo bollare tutto per fantasia?

Perchè non vogliamo accettare la possibilità che praticamente tutto intorno a noi fà parte di una illusione costruita ad arte a più livelli?

Perchè diciamo di seguire una religione senza però essere convinti di quello che predica tale religione?

Perchè bolliamo determinate cose per impossibili?

Perchè ci poniamo continuamente dei limiti?

Perchè non crediamo che possa esistere qualcosa di più oltre a ciò che vediamo?

Perchè in ogni momento della nostra vita cerchiamo di aggrapparci a qualcosa di già esistente, sperimentato, dove bene o male si può stare sicuri?

Perchè abbiamo smesso di sognare?

Perchè non diamo spazio alla possibilità?

Perchè viviamo di contraddizioni?

Perchè non proviamo a fare due più due?

Perchè è così diffcile parlare di certe cose?

Perchè non si vuole sentire certi argomenti?

Perchè si crede che in fondo sia tutto inutile?

Perchè continuiamo a rinunciare a noi stessi per tutto questo?

Perchè ancora non ci siamo alzati dalla sedia e cominciato a cambiare?

Perchè ancora ci stiamo chiedendo "ma io che posso fare?"?

Perchè?

Niente è lì per caso, tutto ha un senso, tutto è collegato, tutto è olografico: quello che succede nel piccolo succede anche nel grande. Tutto è intorno a noi, basta solo smetterla di fare gli struzzi con la testa nella sabbia come abbiamo diligentemente imparato a fare istruiti nella miglior maniera da chi non vuole che rialziama quella testa...

Perchè? Perchè questo è ilmotivo per cui siamo qui, perchè abbiamo un compito da svolgere, ognuno di noi, ognuno a suo modo, perchè il mondo esterno evolve ma la vera evoluzione è quella che facciamo dentro di noi!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...